Il meno peggio.

Sono arrivato ad un punto che sono stanco delle parole della politica, perfino di quelle di Grillo. Sono un Ingegnere, io voglio fatti, non parole. Ad oggi Grillo ha fatto solo quest’ultime. Si fa presto a dire che il meno peggio non va bene, belle parole, però prendo molto sul serio il mio voto, e se andasse al governo il “peggio” per il mio voto o delle persone cui non sono riuscito a far ragionare, non me lo potrei perdonare.

Odio i comunisti e i sindacati perchè sono una delle rovine dell’Italia, non sono un’estremista di destra perchè l’integrazione e il rispetto delle diversità (se pur regolamentata) è la civiltà con la C maiuscola, e non posso dare il mio voto ad un nano mafioso che a 72 anni non ha nulla ma proprio nulla, ma proprio nullla, da dare ad un paese disastrato come l’Italia. Il meno peggio per me è proprio il PD. purtroppo. Speravo onestamente che con la creazione del PD si sarebbero visti volti nuovi, ma nulla. Ho votato alle primarie Letta economista di tutto rispetto (42 anni), ma nulla. L’unica cosa che questo partito può dare è la nascita di un partito unico che anche se non a questa elezione, segnerà l’inizio di un nuovo modo di fare politica. Non hanno inventato nulla, però penso sia l’inizio si un lungo processo di adeguamento all’Europa e agli states. Vi posso dire che non vedremo rivoluzioni se il PD andrà al governo, ma la vittoria del PD significa la morta dei partitini e spero l’ultima elezione di Berlusconi. Alle prossime avremo Fini che è rimasto nel buio proprio per non bruciarsi e perchè tanto sa che tra un paio di anni il nano verrà internato in clinica. però non sentirò la erre moscia di Bertinotti. Non sentirò gente come Boselli, l’ipocrita di Casini che mette in primo piano la famiglia e infatti lui è al terzo matrimonio, il partito mano in pasta napoletano di De Mita / Mastella. Con due partiti unici (oggi il PDL non lo è) questa gente non la vedremo più. Il processo è iniziato. poi ci sarà da mandare a casa la moglie di Fassino, Big Jim Rutelli, quei pazzi di Calderoli, Bossi. Però il processo politico che io speravo sarà iniziato.

Voto Veltroni perchè quando avevamo bisogno di gente come grillo, questo ha pensato di continuare a fare parole e scrivere sui blog. Non farò scheda nulla perchè è una forma di protesta inutile e priva di coraggio. Perchè oltre a leggere sui libri di storia che c’è stato il più grande caso di schede nulle in Italia, non serve a nulla perchè ci prende più voti andrà cmq al governo.

Voto il meno peggio perchè il peggio mi fa veramente paura.

One thought on “Il meno peggio.

  1. Concordo, in pieno. Io ogni volta che ci sono le elezioni mi faccio pervadere da un sano fervore civico, leggo i programmi, mi informo, seguo le tribune politiche. Poi me la prendo in culo.
    Molti scelgono di non votare, io non ci riesco. A costo di votare con il naso tappato e il culo aperto. Quindi voto il meno peggio. Sperando che domani vada un po’ meglio. Non tanto, ma un po’.
    Io voto PD.

Comments are closed.