Iphone 3G, problemi di connessione!

Apple ha perso colpi forse un pò per la fretta di mettere in commercio i suoi nuovi prodotti.
Dopo i problemi di me.com che praticamente non “pusha” l’email (è stato quindi rinnovato gratuitamente anche il secondo mese dal lancio), si aggiunge il problema della connettività per gli iphone 3G. Infatti sembra che sopratutto negli states ci siano problemi di connessione nel passare da un campo con rete 2G a uno con rete 3G (e viceversa) con il risultato che le chiamate vanno giù, campo assente o al massimo con una tacca, etc… Sembra ci sia anche una causa comune contro l’apple (molto in voga negli states e poco in Italia). Leggendo i forum, l’apple da la colpa a AT&T, mentre AT&T ad Apple. L’aggiornamento dell’ultima versione 2.0.2 non ha dato i suoi frutti e quindi a meno che non sia colpa di AT&T (da tenere conto che la cosa si è riscontrata sopratutto negli states e qualche caso nel mondo) ma sembra cmq poco probabile, apple dovrà sostituire il chip di connessione (secondo gli esperti la colpa è proprio loro) degli apparecchi in giro. Cosa non da poco. Per il momento ufficialmente apple non ha dichiarato nulla.

Sembra che il motivo delle disconnessioni frequenti e della instabile navigazione Web dipendano principalmente dal chip Infineon che fornisce connettività 3G al dispositivo. BusinessWeek indica che Apple è al lavoro sul problema e presto fornirà una soluzione:

Due fonti riferiscono che Apple rilascerà probabilmente un aggiornamento software per la fine di settembre – se non entro questo mese – per risolvere il problema. Apple e Infineon sono al momento impegnate nei test del software che verrà integrato in un futuro update del firmware di iPhone. Quale sia l’esatto problema del chipset non è stato ancora chiarito, ma è probabile che Apple sia stata troppo cauta nelle impostazioni che determinano il passaggio da un network all’altro in condizioni di campo nullo o debole. In altre parole:

Apple ha programmato il chip Infineon per richiedere un segnale 3G molto più potente di quanto iPhone abbia effettivamente bisogno. Così, se troppe persone cercano di instradare una chiamata o di navigare in Internet in una certa area, alcuni dispositivi decideranno che c’è banda insufficiente e passeranno al network 2G, più lento, anche se in effetti ci sarebbe sufficiente banda in 3G.

Di tutt’altro avviso MSNBC che riporta un articolo di Ny Teknik – una rivista tecnica svedese – in cui si sostiene che i problemi di iPhone sono di natura hardware e non semplicemente software:

L’articolo diceva che molto probabilmente, la causa dei problemi in 3G derivano da regolazioni difettose che trasmettono poco segnale tra l’antenna e un amplificatore. Questo può portare a lentezza nella connettività 3G.

Nel mentre, da Cupertino arriva un semplice no comment ed il rifiuto di rilasciare alcuna dichiarazione sull’articolo.